Condividi


“Cosa sarebbe successo se oggi a S.Castrese ci fosse stata una centrale attiva e non fermata nel 1982? Il fiume crea allarme in quanto ha una portata di 400 mc. al secondo, in queste ore, la protezione civile è stata allertata perché il Garigliano porta acqua per 700 mc. al secondo. Una famiglia composta da tre adulti e un bambino è stata evacuata con l’ausilio di un elicottero dopo che avevano trovato riparo su alcuni alberi. Chiusa la statale 430.” da Telefree.it
“Salve, vorrei porre l’attenzione sulla centrale nucleare del Garigliano, nel comune di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta. In questi giorni è completamente sott’acqua. Vi invio un articolo trovato su www.telefree.it, un blog molto attivo e presente sul territorio: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=88709. Grazie per l’attenzione”. Gennaro I.