Condividi


Rigor Montis vuole disperatamente i soldi dei Comuni. Ha previsto la fine delle tesorerie comunali (art.35 delle liberalizzazioni) e quindi della gestione locale delle entrate. Molti miliardi di euro impiegati sul territorio prenderanno il volo per Roma, verso l’amministrazione centrale, a cui dovranno essere richiesti. Gli eventuali benefici finanziari rimarranno allo Stato centrale. Per le necessità urgenti l’unica soluzione sarà la colletta dei cittadini in municipio nel cappello del sindaco. Avanti a tutta forza verso il federalismo e l’autonomia locale. Belin, l’Impero Romano era meno centralista di questi Banchieri.