Condividi
Photo Di Shutterstock

I ricercatori della RMIT University in Australia hanno sviluppato un metodo per trasformare i mozziconi di sigaretta in mattoni.

Una volta che i mozziconi di sigaretta vengono raccolti e aggiunti alla miscela di mattoni, le sostanze chimiche tossiche e i metalli pesanti che si disperdono nell’ambiente attraverso i mozziconi di sigaretta  – tra cui arsenico, cromo, nichel e altri inquinanti – vengono racchiusi e inattivati quando la miscela di mattoni viene cotta. Secondo il team, il risultato è un mattone più leggero e meglio isolante che potenzialmente riduce i costi di riscaldamento e raffreddamento della casa.

Utilizzando circa l’1% del contenuto di mozziconi di sigaretta nella produzione di mattoni, il team RMIT ritiene che l’energia richiesta per la cottura dei mattoni sarebbe ridotta del 10%. Inoltre, trovare un modo d’uso per 1,2 milioni di tonnellate di rifiuti tossici generati dalle sigarette ogni anno potrebbe ridurre significativamente l’inquinamento.

Il professore Abbas Mohajerani che ha guidato il team di ricerca

Per effettuare il passaggio dai mozziconi di sigaretta ai mattoni, il team ritiene che dovrebbero essere inflitte multe e sanzioni a coloro che non gettano i mozziconi di sigaretta in contenitori specifici. Ciò potrebbe potenzialmente impedire la dispersione dei rifiuti e semplificare la raccolta dei mozziconi di sigaretta per gli sforzi di fabbricazione dei mattoni.

Inoltre, il team prevede un impianto di riciclaggio dedicato alla produzione di mattoni situato in ogni paese del mondo in grado di riciclare i mozziconi di sigaretta.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Materials.