Condividi

“Da ottobre i costi dell’energia elettrica e del gas per le famiglie italiane aumenteranno ancora!
In un Paese con il più alto potenziale europeo da energie rinnovabili e con oltre l’80% di sottosuolo geotermico, è assurdo dover prendere ancora il gas da Putin e l’elettricità dal carbone.
Siamo in un momento storico pieno di opportunità, potremmo avere un piano energetico nazionale serio, per produrci autonomamente l’energia e slegarci dai vincoli di politica estera, per far risparmiare le famiglie sulle bollette e diminuire i costi sulla produzione del Made in Italy.

Purtroppo abbiamo un Governo totalmente immobile:
– che si galvanizza per +0,9% di Pil, ma non dice che il dato positivo è da ricondurre al costo del petrolio e dell’euro che si è quasi dimezzato rispetto all’anno scorso. C’è quindi poco da gioire, perché se oggi avessimo i prezzi di un anno fa, saremmo ancora in recessione. Quindi se aumentano di nuovo siamo fregati.

VIDEO “Mettiamo un freno alle disperate bugie di Renzi”

si esalta per l’aumento dei consumi, ma i piccoli esercizi commerciali segnano -0,2%, ancora in recessione: tutta la ricchezza sta andando verso i grandi centri commerciali a causa delle assurde liberalizzazioni fatte da Monti, Letta e dall’attuale governo.
– festeggia per i posti di lavoro in più, ma non vi dice che nel calcolo degli occupati ci sono anche gli sfruttati di Expo e i tirocini (!!) di “Garanzia Giovani“: decine di migliaia di persone che non percepiscono stipendi veri.
Voglio un Governo che sappia sfruttare questo momento storico, per rilanciare l’edilizia con gli ecobonus e il Made in Italy con la lotta alla contraffazione. Tagliamo le spese inutili per abbassare le tasse.
Per farlo bisogna mandare a casa questo Governo amico dei furbi.” Luigi Di Maio