Condividi


In Italia un colpettino di Stato tira l’altro. L’importante è non farlo sapere in giro, soprattutto agli italiani.
“Questo è un altro colpo di Stato. L’Italia è abituata ai “colpi”..Questo ha il colore dell’inchiostro. Negli anni, i colpi sono stati fatti con il tritolo, con sparizioni misteriose di documenti, di archivi, addirittura di hard disk. Qualsiasi volta la verità è soggiogata dal potere, questo è un colpo di Stato. Oggi l’hanno chiamato decreto interpretativo. Ieri si è chiamato, Falcone, Borsellino, Chinnici, Dalla Chiesa ecc….ancora nel tempo Aldo Moro e poi Ustica, l’Italicus, Piazza Fontana. Povera Italia.” lele71 p.