Condividi


“Oggi sono stato a fare un’assistenza tecnica informatica presso lo studio di un deputato. Premetto subito: mica uno famoso, macchè, uno degli ultimi. A me poi era del tutto sconosciuto. Lo studio era un mega appartamento in una splendida villa liberty a pochi passi dal centro di ROMA. Circa 400 mq per una totale di una quindicina di locali. Dentro c’erano ad accogliermi una mezza dozzina di gnocche, tutte in tiro. Poi ne sono arrivate un’altra mezza dozzina. A un certo punto lavoravano tutte alacremente…ciascuna presso la propria postazione, sudavano le proverbiali 7 camicie postando su FACEBOOK o chattando su LIVE MESSENGER. Arredamento all’ultima moda, tutto nuovissimo e lucente, libri, quadri, frigo-bar e chi più ne ha più ne metta. I 13 computer erano tutti dell’ultima generazione ultra potenti ultra capienti. d’altra parte si sa, per FACEBOOK e MESSENGER ci vogliono 8 GB di RAM e 1 TERA di HARD DISK. Mi sono chiesto… da dove escono fuori i soldi per pagare 12 stipendi, un affitto faraonico e tutto il resto? Se questo tizio è l’ultimo pinco pallo che scalda col culo una poltrona in parlamento… tutti gli altri messi insieme, quanto cazzo SPRECANO E SCIALACQUANO a nostre spese? Comunque, finito il lavoro, sono andato via in preda a conati di vomito.” davide lak (davlak)

Condividi
Articolo precedenteBersani non vomita mai!
Prossimo articoloLa mattanza