Condividi

del Neurologo di Beppe Grillo – Sapete che è difficile capire cosa stia effettivamente succedendo? Se guardate le gambe di Juncker in questo video, e la faccia, c’è una dissociazione, e se condiderate come parla, ancora di più.

Le gambe si movono in modo incerto, ma più che sbandare (comunque sbanda) fa delle falcate ampie e va all’indietro. Come se oltre alla “ciucca” ci fosse un problema ai nervi degli arti inferiori/midollo basso.

Se uno guarda le espressioni del volto cerca di “minimizzare” ma è un po’ euforico, incredibilmente sembra parlare veloce. Sembra un incidente da mix di farmaci antidolorifici pesanti più alcool. Sembra uno abituato a bere forte che ha cominciato a prendere dei farmaci.

Dovete sapere che nelle sindromi con dolore cronico che non sono terminali non si sa a che santo votarsi, i malati terminali vengono progressivamente trattati con qualsiasi cosa perchè tanto… beh è ovvio. Ma le sindromi in cui il dolore è cronico, e ce ne sono tante, è difficilissimo acchiapparle perchè tutti i farmaci contro il dolore prima o poi creano problemi.

La morfina stessa, e derivati, crea problemi pazzeschi. Anche lo stesso Toradol, oppure il trattamento del dolore cronico con antidepressivi non sono certo uno scherzo.

Poi c’è difficoltà a dormire, depressione dell’umore (l’umore peggiora anche se ti fanno 10 pizzicotti al giorno tutti i giorni per un pò) e poi non tira più, e senti pruriti vari, memoria che fa scherzetti.

Così diventi come Kennedy, che addirittura prendeva anfetamine mescolate a oppiacei per restare abbastanza tempo in piedi da tenere un discorso: a me Juncker sembra Kennedy da anziano, con il vizietto di bere in più, solo che basta qualche bicchiere per andare fuori di testa se assumi farmaci antidolorifici e “sonniferi”.