Condividi

C’è qualcosa di simbolico, di catartico, di segno di fine dei tempi nell’attacco al M5S da parte dei dinosauri del Potere. La discesa in campo del trio d’attacco dei novantenni, Napolitano, Sartori, Scalfari, “NaSaSca“, una riedizione mummificata del celebre “GreNoLi” del Milan degli anni ’50, ha in sé qualcosa di struggente, di echi di mondi lontani che non vogliono cedere il passo, di chi si crede immortale nelle sue eterne convinzioni. Sartori 1924, Scalfari 1924, Napolitano 1925, quasi 270 anni in tre, hanno sferrato un attacco frontale, geriatrico al M5S, definito anticostituzionale, che porterà il Paese alla rovina, che se ne frega dei problemi dell’Italia. Loro che in questo Paese hanno vissuto una lunghissima vita, che ne hanno tratto indubbi benefici, che hanno avuto ruoli di potere e di influenza sembrano riverginati, come se lo sfascio italiano non gli appartenesse, come se fossero italiani per caso, di passaggio, immuni da qualsiasi coinvolgimento e colpa. Mi sento come Gorbaciov che vuole la perestrojka attaccato simultaneamente da Andropov, Cernienko e Breznev mentre mi rinfacciano il fallimento dell’Unione Sovietica. Surreale, catafalchi che hanno contribuito a costruire e ad alimentare per più di settanta anni la situazione attuale vengono usati come truppe d’assalto dal Sistema. In guerra, alla disperata, contro le forze avversarie che avanzavano, si arruolavano i tredicenni, le ultime leve. In Italia per evitare il cambiamento si schierano invece i novantenni d’assalto. Forse è la prima volta che accade nella Storia, un caso unico di necrofila politica, di Pantere Bianche alla riscossa. Trovo inquietante dover fronteggiare un plotone di dinosauri, di quasi centenari, che si battono per il loro futuro (?) mentre all’orizzonte una linea di fuoco annuncia il meteorite che li travolgerà. I poteri forti del Corriere e della Repubblica e i partiti si nascondono dietro a degli anziani signori. Non hanno vergogna di sfruttare così dei poveri vecchi? Mai tentare di vendere un meteorite a un dinosauro. Perderesti il tuo tempo e irriteresti il dinosauro.