Condividi

“Nelle legge di stabilità è scritto nero su bianco: le tasse aumenteranno per tutti. Le aliquote di tassazione per i fondi pensione passano dall’11 al 20%, dall’11 al 17% invece quelle per la rivalutazione del TFR. Si rendono imponibili dal 1 gennaio 2015 i proventi finanziari corrisposti ai beneficiari di un’assicurazione sulla vita, s’innalza dal 5 al 77,74% la quota imponibile degli utili percepiti dagli enti non commerciali, è elevata dal 4 all’8% la ritenuta operata da banche e poste sugli accrediti di bonifici disposti per beneficiare delle detrazioni fiscali connesse agli interventi di ristrutturazione e di risparmio energetico degli edifici. La clausola di salvaguardia per la legge di stabilità 2015 prevede un aumento progressivo dell’Iva che potrebbe aumentare fino a 2,5 punti entro il 2016. A causa dei tagli di 4 miliardi del governo su sanità, scuola e sicurezza le regioni hanno già iniziato ad aumentare le aliquote Irpef. Renzi non fa altro che svolgere diligentemente il compitino che Bruxelles gli ha affidato. Le persone comuni cosa direbbero al presidente del consiglio, se lo incontrassero di persona? LaCosa ha voluto offrire loro quest’opportunità. Ascoltate.” La Cosa