Condividi

intervento di Mattia Calise e Gianroberto Casaleggio

Mattia Calise, consigliere M5S Milano: “L’asse Argonne-Indipendenza è un polmone verde di quasi un chilometro e mezzo all’interno di Milano. Non ci sono altri spazi verdi di questo tipo, i grandi alberi che sono all’interno di questo spazio verde verranno abbattuti, abbattuti per la metro 4. Il MoVimento 5 Stelle è assolutamente a favore della Metro 4, è un’infrastruttura strategica che permetterà di ridurre lo smog e il traffico in città. Quello che non possiamo accettare è che vengano abbattuti quasi la metà degli alberi, sono 573, non per interferenze con le strutture della metro, cosa ovviamente legittima, ma per le esigenze di cantiere. Quindi questi per fare manovra meglio alla betoniera oppure per i gabbiotti degli operai, abbattono un albero di 60/70/80 anni.
Il Comune lo ha permesso e ha sbagliato, la società ovviamente ha fatto la cosa più economica: abbattere alberi e avere più spazio per il proprio cantiere. Questo è assolutamente inaccettabile.
Negli scorsi mesi abbiamo battagliato insieme ai cittadini di Viale Argonne, di Indipendenza, di Lorenteggio, che ringraziamo, per chiedere la modifica di questi progetti e speriamo di ottenerla. La battaglia continua sui social network con l’hashtag #573 e soprattutto fisicamente facendo pressione sulla Giunta.
Lo scempio è assolutamente limitabile, possiamo salvare molti di questi alberi. Come MoVimento 5 Stelle continuiamo questa battaglia e chiediamo lo stop degli abbattimenti fino a quando non verranno consegnati i progetti esecutivi e soprattutto fino a quando non verranno ridiscussi insieme ai cittadini i progetti esecutivi e le sistemazioni di cantiere in ottica di ridurre questo disastro dato che le soluzioni tecniche ci sono.

VIDEO L’appello del M5S ai milanesi

Gianroberto Casaleggio: Il MoVimento 5 Stelle farà di tutto per impedire questo scempio. L’amministrazione dovrebbe salvaguardare il verde a Milano, invece di riempirsi la bocca con progetti che non sono ancora stati approvati. Il MoVimento 5 Stelle sta aspettando da tempo una risposta di Pisapia in Consiglio Comunale, speriamo che la dia nei prossimi giorni e che la dia soprattutto ai Comitati di quartiere che si vedono scippati di una delle poche aree verdi. Faccio un appello a tutti coloro che abitano tra Piazza Risorgimento e Viale Argonne alla fine di Viale Argonne c’è una chiesa di mattoni rossi, purtroppo non è un albero e quindi non possono abbatterla, sennò avrebbero abbattuto anche quella. Quindi chiedo alle persone che abitano in queste zone di mobilitarsi con tutti gli strumenti che hanno e se hanno bisogno di un supporto, di rivolgersi al MoVimento 5 Stelle, in particolare al Consigliere comunale Mattia Calise che vi darà tutti riferimenti e le possibilità per fermare questa distruzione.
Si può dire che dopo Attila è arrivata l’Amministrazione Comunale a Milano!