Condividi

Active Office è il primo ufficio britannico a produrre più energia di quella che consuma. Un progetto realizzato da Specific, Centro di ricerca per l’innovazione nel Galles. Gli scienziati di Specific assieme agli ingegneri dell’Università di Swansea hanno messo a punto una serie di soluzioni tecnologiche per trasformare l’edifico in una sorta di centrale elettrica.

Il professor Dave Worsley, direttore della ricerca per Specific e Swansea University College of Engineering, ha spiegato come il lavoro effettuato comporti un collegamento a due vie tra ricerca e applicazione del mondo reale: “La nostra ricerca si concentra sullo sviluppo di tecnologie solari e sulle tecniche di elaborazione che va dal laboratori agli edifici su vasta scala. Con il nostro programma dimostrativo di edifici stiamo testando e dimostrando il concetto di “edifici come centrali elettriche” in edifici reali, che vengono utilizzati ogni giorno.”

Active Office combina una gamma di tecnologie innovative che consentiranno di generare, immagazzinare e rilasciare energia solare in un unico sistema integrato, tra cui:

  • Un tetto curvo con celle solari integrate – che mostra la natura flessibile del pannello fotovoltaico laminato;
  • Un sistema termico fotovoltaico sulla parete sud, che è in grado di generare calore ed elettricità dal sole in un unico sistema;
  • Batterie agli ioni di litio per immagazzinare l’elettricità generata e un serbatoio d’acqua da 2.000 litri per immagazzinare il calore solare.

Questi i risultati del progetto: minori costi energetici per il consumatore, minore necessità di picco di capacità di generazione di energia centrale e associata riduzione dello stress sulla rete nazionale, con conseguente miglioramento della sicurezza energetica ed  emissioni di carbonio ridotte.

Il concetto di “edifici come centrali elettriche” ha già dimostrato di funzionare. Proprio accanto all’Active Office c’è Active Classroom, la prima classe energetica positiva del Regno Unito. Nominato progetto dell’anno dalla RICS Wales, nel suo primo anno di attività, l’Active Classroom ha generato più di una volta e mezza l’energia consumata.

Active Office è stato progettato per essere facilmente riproducibile. È veloce da costruire, impiegando solo una settimana per l’assemblaggio, con gran parte della costruzione che si svolge fuori dal luogo in cui verrà edificato.

Kevin Bygate, direttore operativo di SPECIFIC, ha dichiarato: “Gli uffici sono enormi consumatori di energia, quindi convertirli in energia positiva ha il potenziale di tagliare le bollette e ridurre drasticamente le emissioni di carbonio”.

Trasformare i nostri edifici in centrali elettriche è un concetto che funziona, come mostra l’Active Classroom.