Condividi

“Per evitare voci e sussurri infondati e la confusione che ne può derivare, ribadisco le regole per i candidati del MoVimento 5 Stelle per le politiche del 2013 (la data più probabile). Il candidato deve essere incensurato, non essere iscritto a un partito, non aver svolto due mandati e non essere in carica come consigliere. Quindi tutti i consiglieri eletti del MoVimento 5 Stelle non potranno candidarsi in quanto votati dai cittadini per esercitare il loro mandato e non per usarlo come trampolino di lancio. Ognuno vale uno. Il limite dei due mandati è riportato nel “Non Statuto“. E’ alla base dell’esistenza stessa del MoVimento. Non è un cavillo. Chi volesse candidarsi al di fuori di queste regole potrà ovviamente farlo, ma con altri, non con il M5S.” Beppe Grillo