Grazia Mennella

Lecco

 46 anni
Professione: Medico
Titolo di studio: laurea
Pagine personali
Video di presentazione
Curriculum Vitae:
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università Federico II di Napoli in data 26.7.1991 (5 anni e 1 sessione a fronte dei canonici 6, voti110 e lode/110); abilitazione all'esercizio professionale nell'anno 1992; dal 1991 al 1995 assistente medico in formazione in malattie dell'apparato respiratorio per l'Università Federico II di Napoli presso l'Ospedale Monaldi di Napoli, con conseguimento del diploma di specializzazione in data 27.10.1995 (voti 70 e lode/70); dal 1995 al 1999 in servizio presso l'Istituto di Radiologia dell'Università Federico II di Napoli in qualità di assistente in formazione, con conseguimento di diploma di specializzazione in data 22.10.1999 (voti 42/50); dal 2000 al 2001 consulente radiologo presso l'Azienda Universitaria Policlinico di Napoli, contratto interrotto un anno prima della scadenza per superamento di concorso a tempo indeterminato per dirigente medico di I livello presso la S.C. di Radiologia dell'Ospedale A.Manzoni dell'A.O. di Lecco dove dal 26.4.2001 a tutt'oggi esercito la mia professione. Attività svolta prevalentemente nelle diagnostiche TC e RM, con predilezione per l’area toracica ed in particolare per la patologia polmonare e cardiovascolare. Dal 2007 esecuzione routinaria di ago biopsie polmonari; successiva formazione nel campo delle termoablazioni polmonari. Da novembre 2010 unico riferimento per la diagnostica cardio-TC, inserita tra le specialità della radiologia dell’ospedale grazie alla mia determinazione. In aprile 2011, a seguito di collaborazione con colleghi del San Matteo di Pavia, avviato il Servizio di cardiorisonanza, diagnostica introdotta tra le specialità della radiologia dell’ospedale grazie alla mia determinazione. Il 29.10.2009 idoneità all'incarico di Struttura Complessa per Dirigente Medico di II livello. Dal 2009 rappresentante dei dirigenti medici nel collegio dipartimentale. 
Dal 2011 iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza (Università Statale di Milano)
Da sempre fermamente convinta di esercitare una professione "al servizio dell'utenza" mi sono sempre più spesso trovata a "lottare" per poter lavorare secondo scienza e coscienza, opponendomi a percorsi assistenziali scorretti/pericolosi per gli attori della sanità che sono i pazienti da un lato ed i sanitari dall'altro. Tra le vittorie conseguite: allontanamento di "vertici"che facevano i propri interessi a danno delle figure prima citate; allungamento della presenza dei sanitari nei sevizi con l'obiettivo di presenza h 24 al fine di garantire un'assistenza omogenea, tempestiva e completa come prevedono legge e razionalità. Mi adopero per l'introduzione di metodiche nuove ed efficaci (vedi cardioradiologia e termoablazioni), l'abolizione di esami obsoleti (che portano svantaggi alla salute e all'economia), l'aggiornamento dei percorsi assistenziali per malati cronici (es. introduzione delle nuove metodiche tra gli esami gratuiti previsti per il monitoraggio di pazienti cardiopatici). Da sempre "al servizio" dell'utenza con l'obiettivo di ripristinare il rapporto diretto e di fiducia tra i due unici principali attori della sanità.
Dichiarazione di intenti:
Portare la voce di tutti, per il bene comune.
Rendere le leggi promulgate negli anni coerenti con la Costituzione (annullando quelle chiaramente anticostituzionali ed irrazionali - e ce ne sono un infinità!), di inequivocabile significato (e non interpretabili a seconda del caso a vantaggio dei forti e svantaggio dei deboli)  e fruibili a tutti (non solo ai laureati in giurisprudenza)
Investire il 100% delle energie in educazione/istruzione/informazione affinchè scelte/comportamenti di tutti possano esser consapevoli e non dettate/i dalla suggestione 
Portare avanti le tematiche delle cinque stelle, vivere secondo i principi di solidarietà, di comunità, tutelare i beni comuni garantendo i diritti fondamentali e tra questi l'istruzione, la giustizia, la sanità, e fornendo servizi, pagati con il solo sistema contributivo, fruibili a tutti.
In poche parole: fornire i mezzi affinchè tutti noi possiamo riappropriarci della nostra vita e viverla a pieno