Maria Ipri

Portici

 29 anni
Professione: Impiegato
Titolo di studio: laureata
Pagine personali
Curriculum Vitae:

Nome : Maria Ipri 

Eta’: 30 anni

Studi: Laureata in Relazioni Internazionali e Diplomatiche all’Università di Napoli “L’Orientale” con 110 e lode e specializzata nei Rapporti con i Paesi dell’Asia Orientale. Parlo Inglese, Francese, Spagnolo e Giapponese. 

Professione: Impiegata presso Azienda di servizi ai privati e alle imprese.Ho lavorato diverso tempo nell’import/export, anche all’estero (Francia, Germania, Stati Uniti , Cina e Giappone).

Altre Attività : Segretaria Nazionale dell’Associazione SclerosiMultipla.com e Promotrice per la città di Portici del Comitato Anti Vivisezione “Basta Vittime” per la raccolta firme nella campagna di iniziativa popolare europea STOP VIVISECTION!. Nel 2005 ho rappresentato l’Italia nel tour per i 25 anni del Trattato di amicizia Giappone-Ue, mentre attualmente sto collaborando come  volontaria in un progetto di ricerca del Tecnòlogico de Monterrey (Messico) sull’innovazione comunicativa rappresentata dal M5S.

Interessi : Musica, Viaggi, Cittadinanza attiva

In Movimento : sono una cittadina attiva nel Movimento 5 Stelle di Portici da inizio 2012. Dopo anni di astinenza dai partiti e disillusione nei confronti della politica, ho deciso di partecipare ad alcune riunioni del gruppo, durante le quali ho potuto constatare che trattasi di uno spazio di confronto realmente libero, dove poter discutere dei problemi e trovare una rete di cittadini motivati a realizzare un progetto di partecipazione alla politica dal basso.

Con il gruppo di Portici e in collaborazione con altri gruppi, abbiamo realizzato diverse iniziative:

- Comitato "Mi tuffo o non mi tuffo" per la trasparenza sull'analisi della balneabilità delle coste

- Comitato "Per la Vera Democrazia" per chiedere l'introduzione dei referendum su base comunale

- Volantino d'informazione civia del Movimento 5 Stelle Portici e Nazionale

- Festa delle Stelle : diffusione e informazione delle iniziative del Movimento 5 Stelle

- Tavolo tecnico Rc auto per eliminare le discriminazioni tariffarie nel Sud Italia

- Apertura del tavolo tecnico regionale "Piccole e medie imprese oltre la crisi"


L'anno scorso abbiamo partecipato alle elezioni amministrative del Comune di Portici. 




 

 

Dichiarazione di intenti:

" NON ESISTONO CONFINI CHE NON POSSANO COMPRENDERE IL SUD ITALIA"

Rinuncio alla diaria per destinarla al fondo scelto dal gruppo in Parlamento

Ho deciso di partecipare alla votazione per scegliere i candidati alle europee dopo una riflessione sui miei primi 30 anni, compiuti a settembre. Il bilancio è negativo, composto dalle voci delle ingiustizie sociali, economiche, ma soprattutto da un immobilismo totale dei canali di comunicazione tra noi cittadini e le istituzioni. 

Quando iniziai l'Università, il Professore di Scienze Politiche ci disse che entro pochi anni ci saremmo resi conto di essere stati vittima e non speranza del nostro tempo, laureati e impiegati nei call center. Ora che posso testimoniare sulla mia pelle che è vero, rifletto però anche su un altro dato : lui era lì, a 30 anni proprio come la mia età oggi, perché figlio di un importante direttore di un quotidiano nazionale. E allora ho capito che se vogliamo cambiare, farci ascoltare, agire per il bene comune dei popoli, dobbiamo capire che siamo chiamati in prima persona ad agire. Non è commiserazione, lo sottolineo con orgoglio, ma una leva che fa forza sulla mia voglia di mettermi in gioco.

Non ho paura di dirlo, vorrei nelle istituzioni europee le persone come me, che non hanno nulla da offrire se non la competenza e la serietà. 

Sono agitata nel presentarmi, non lo nego, per quel pudore che mi ricorda che ho tanto da imparare, ma sono tranquilla perché se verrò scelta dovrò firmare per iscritto il dovere di continuare sempre ad ascoltare, a condividere, a partecipare come faccio ora per strada e quando condivido con il mio gruppo a Portici e con altri attivisti idee, progetti, proposte, manifestazioni e tutto ciò che ci viene in mente per affermare il nostro diritto ad essere cittadini e non sudditi. Credo sia ora di ricordare anche all’Europa che non è sopra di noi ma che è fatta da noi e ci deve rispettare.

Grazie a tutti coloro che avranno dedicato qualche minuto del loro tempo a leggermi.

Maria Ipri

Attivista Movimento 5 Stelle