Condividi

“Siamo 14 famiglie di Ravenna, esasperate da una situazione paradossale. Nel 2005 partecipiamo ad un bando pubblico di edilizia sociale, avviato dal Comune che aveva scelto un soggetto esterno per gestirlo, Alisei Ong. Siamo selezionati unicamente per meriti di reddito, il progetto prevede che i destinatari finali delle case contribuiscano alla costruzione, con 1.500 ore di lavoro. Dopo 2 anni e mezzo l’organizzazione sparisce e ci lascia una situazione drammatica, le 14 case sono ferme al grezzo, al 50% dei lavori, mentre il finanziamento e’ stato interamente utilizzato! Da allora (luglio 2009) la situazione è in uno stallo totale interrotto solo la settimana scorsa dall’atto di decadenza del diritto di superficie emesso dal comune sollecitato dalla banca. Quanti sono in questo Paese gli amministratori che si devono levare dai piedi?” matteo m.