Condividi


Mi risulta che venti ragazzi siano stati denunciati dopo indagini in Rete della polizia giudiziaria in quanto nel 2008 avrebbero insultato su YouTube la polizia municipale di Rivoli perché aveva invitato dei rivolesi a non filmare il consiglio comunale durante un’operazione “Fiato sul collo“. Due dei ragazzi mi hanno scritto e metterò gli avvocati del blog a loro disposizione e degli altri. Il blog seguirà l’eventuale processo. Vorrei però chiedere ai vigili perché un cittadino non può filmare i lavori del suo Comune? Attendo una risposta.
“Mi hanno appena notificato un avviso di conclusione indagini preliminari per il reato di diffamazione in relazione ad un commento inserito su un video riguardante l’operazione “Fiato sul collo“. Il contenuto non era assolutamente diffamatorio e incitavo gli organizzatori ad agire legalmente nei confronti dei “nemici della democrazia” e il termine più duro è stato gentaglia. Ebbene non ho alcuna difficoltà a farmi assistere da un avvocato purtroppo la competenza spetta però al Tribunale di Torino. Ti chiedo se su quella città hai legali che possano affiancare i miei nella giusta difesa. Saluti.” Marcello B.
“Oggi scopro dopo una notifica arrivatami dalla Procura della Repubblica , presso il Tribunale di Torino di essere INDAGATO.Questa la motivazione della comunicazione a comparire entro 20 giorni a partire da data odierna : Secondo l’articolo 595, 3° comma del codice penale perchè; commentando sul sito internet “Youtube.com” il filmato da titolo “OPERAZIONE FIATO SL COLLO A RIVOLI (TO) ” e quindi comunicando con più persone, che avevano libero accesso al sito, utilizzando il nikname “MrPhotoshop” offendeva con mezzo della stampa la reputazione di xxxxx xxxxx e di xxxxx xxxxx (mi informo senza rischiare per il momento ancora, se posso pubblicare i nomi e cognomi dei due vigili urbani) scrivendo il seguente messaggio: continua …. Non so se avrai tempo da dedicarmi, se ti può essere utile ti invio la copia della notifica! Nella speranza di potermi candidare alla presidenza dei ministri ti saluto!”. miky