Condividi

La California è diventata il primo stato a lanciare un programma pilota che tratterà pazienti Medicaid a basso reddito e a rischio, con pasti appositamente studiati per le malattie croniche.

Il programma triennale “Food is Medicine” si basa su come certe malattie richiedano diete speciali che possono essere difficili da seguire, specialmente per i pazienti più poveri. Per esempio, l’insufficienza cardiaca richiede che le persone consumino meno di un cucchiaino di sale al giorno. Mentre questo può già essere difficile da misurare effettivamente durante i pasti giornalieri, può anche essere difficile per i pazienti a basso reddito trovare alimenti a basso contenuto di sodio, a basso costo.

Nel corso dei prossimi tre anni, lo stato fornirà finanziamenti alle associazioni di beneficenza a San Francisco, nella North Bay Area, nella contea di Santa Clara, a Los Angeles e a San Diego. Le organizzazioni benefiche e le dispense, che fanno parte della coalizione Food is Medicine, forniranno pasti preparati appositamente a 1.000 pazienti Medicaid che soffrono di insufficienza cardiaca, cancro, diabete, malattia polmonare ostruttiva cronica e malattia renale.

Il Governatore Jerry Brown ha approvato per la prima volta il programma a giugno 2017, ma i legislatori hanno celebrato l’effettivo lancio del programma la scorsa domenica.

“Non potremmo essere più entusiasti di trasformare questa storia di successo locale in un programma statale che migliorerà la salute di coloro che ne hanno più bisogno riducendo nel contempo i costi per i contribuenti”, ha affermato il senatore McGuire. “Crediamo che nei prossimi tre anni dimostreremo migliori risultati di salute per i pazienti malati cronici e risparmiamo milioni di dollari in costi di assistenza sanitaria”.

L’iniziativa è stata inizialmente ispirata dal lavoro della Metropolitan Area Neighborhood Nutrition Alliance (MANNA) di Philadelphia. L’organizzazione ha pubblicato uno studio sul loro lavoro nel 2013 che ha dimostrato i notevoli benefici dell’uso di cibo per curare i malati cronici.

Lo studio ha mostrato che i pazienti a cui venivano somministrati tre pasti al giorno su base medicale nel corso di sei mesi hanno subito un drastico calo dei costi sanitari mensili, da $ 38.937 al mese a $ 28.183 al mese.

La California ora spera di godere degli stessi benefici e di risparmiare milioni di contribuenti sui costi sanitari.

Hilary Seligman della UCSF Global Health Sciences, ha dichiarato: “Sono così contento di vedere i progressi compiuti per garantire che i pazienti più gravemente malati abbiano accesso al cibo di cui hanno bisogno. Non solo vengono nutriti in modo sano, ma si prevengono le crisi sanitarie e si permette alle persone di mantenere l’indipendenza a casa”.