Condividi

Francesco Caruso e Haidi Giuliani si sono autoreclusi nel Cpt di Sant’Anna a Isola Capo Rizzuto minacciando di uscire solo alla chiusura di tutti i Cpt. Ma, dopo aver capito dove si trovavano, hanno cambiato subito idea e sono usciti.
Il problema è reale. I Cpt vanno chiusi e i clandestini affidati a nuove strutture sul territorio. Alcuni extracomunitari, in Italia come rifugiati politici, hanno tracciato il solco. Facevano fuggire i clandestini dai Cpt. Li portavano in Centri di seconda accoglienza, i Cst. Ruderi all’aria aperta recuperati per l’occasione. Telefonavano a un parente del disgraziatoaccoltosequestrato già presente in Italia. Dopo il pagamento di cinque/seicento euro, un prezzo onesto, lo liberavano.
Un accordo con le diverse comunità di migranti per i Centri di seconda accoglienza risolverebbe il problema dell’accoglienza. Lo Stato si libera di ogni costo. In Finanziaria si potrebbe aggiungere una nuova tassa per gli accoltisequestrati con ritenuta alla fonte del 35%. Con l’ingresso di cinque/sei milioni di migranti il nostro debito pubblico sarà risolto. E con 7/800 milioni di migranti diventeremmo il Paese più ricco del mondo. Potremmo superare la Cina per popolazione.
Caruso è un genio. L’autoreclusione un’innovazione sociale. Berlusconi si autorecluderà nel Tribunale di Milano fino al suo abbattimento. Mastella lo ha già fatto autorecludendosi nel Ministero della Giustizia. Per la chiusura delle carceri in mancanza di ospiti. In Commissione antimafia i due autoreclusicondannati Vito & Pomicino aspettano il suo scioglimento.
L’autoreclusione è una nuova risorsa a disposizione dei cittadini. Iniziamo dal Parlamento. Autorecludiamoci a Montecitorio. E’ un posto equivoco e resisteremo solo poche ore. Ma lanceremo un segnale per la sua chiusura.