Condividi


In questi giorni l’Argentina è stata la prima nazione del Sud America a riconoscere le unioni omosessuali.In Europa solo due nazioni non prevedono ancora alcuna tutela per le coppie gay: la Grecia e l’Italia. Propongo un gemellaggio della vergogna.
“Caro Beppe, qualche settimana fa ho inviato una email a arcigay chiedendo “aiuto”, non mi hanno ancora risposto: “Sono cittadino italiano e il 28 luglio scorso mi sono sposato in Spagna con il mio compagno, cittadino brasiliano. Sul vostro sito ho trovato sempre tutte le risposte ai tanti quesiti a riguardo, e per questo vi ringrazio. Tra la varia documentazione richiesta per la regolarizzazione del mio compagno qui in Spagna, mi viene richiesto di registrare il matrimonio nel mio comune di residenza, ma naturalmente il mio matrimonio non è riconosciuto. Ho contattato il consolato italiano a Barcellona ma non ho avuto risposta, e al telefono nessuno risponde. Possibile che l’italia riesce anche vivendo qui a limitare la mia libertà? Cosa devo fare?”” Roberto D.

Condividi
Articolo precedenteOdio la Sinistra
Prossimo articoloLo zoo di Calderoli