Condividi

“Il conflitto israelo-palestinese è infinito. Come infinite sono le morti che causa. Nelle ultime settimane il focolaio si è riacceso con violenza, seminando sangue e terrore. Sono soprattutto i palestinesi a farne le spese, con oltre 700 vittime negli ultimi giorni. Quello che sta succedendo a Gaza, nell’indifferenza dei grandi organi internazionali, è aberrante. Fra le vittime si contano molti bambini, e una recente foto comparsa su Twitter che ritrae il pianto di un medico palestinese dà la dimensione esatta del fatto. Perché il momento in cui vedi i dottori piangere, è il momento in cui realizzi che qualsiasi limite è stato ormai superato”.
La Cosa