Condividi

Dall’album di Gec-art

Non esistono più miti, né vacche sacre.
“Ciao Beppe, mi chiamo Gec, sono un artista di Torino, non potrò dirti il mio nome e cognome, essendo l’80% della mia arte particata in strada in maniera del tutto illegale. Ti scrivo perchè negli ultimi giorni ho portato in strada una grafica che ritengo potrebbe essere la nuova icona della nostra generazione: Si intitola “89.24.24-generazione senza miti” si tratta di una rivisitazione di Andy Warhol. Andy Warhol prese una ragazza (Marilyn) e la fece di diventare un icona, un mito degli anni 60, qui viene fatto l’esatto opposto,si prende il mito per eccellenza (Marilyn) e lo si fa tornare ragazza normale,senza trucco, che lavora in un call center come tanti. Ti chiederai perchè ho deciso di scriverti tutto questo, semplicemente perchè sei l’unica persona che mi rappresenta in questo paese e che potrebbe portare questa grafica ad un pubblico più vasto di quello che ogni giorno cammina per le strade di Torino.” GEC