Condividi

Nel 2012 si terranno le elezioni in molti importanti Comuni italiani. Il MoVimento 5 Stelle sarà presente quasi ovunque, da Palermo a Gorizia, da Verona a Genova, da Monza a Carrara. Le regole per creare una lista a 5 Stelle sono semplici. Essere residenti nel Comune, essere incensurati, non essere iscritti a un partito politico e non aver compiuto due mandati. Oggi si presenta la lista del MoVimento 5 Stelle di Genova. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Trasporto pubblico, Centrale a carbone e inceneritore (espandi | comprimi)
Ciao a tutti gli amici del blog di Beppe Grillo, io sono Paolo Putti, il portavoce del MoVimento 5 Stelle di Genova. Io qua sono nato e assieme a altri vi accompagnerò a vedere i problemi e le soluzioni su cui stiamo lavorando, ma soprattutto vorremmo lavorare con i cittadini.

Buongiorno amici del blog, sono Diletta Botta, ci troviamo nei pressi della Lanterna di Genova , il simbolo della nostra città. Quella che vedete alle mie spalle è una vecchissima centrale termoelettrica che funziona a carbone come nel 1800 e laggiù in fondo ci sono le montagne di carbone destinate a alimentare la centrale, che molti medici sostengono provocare ogni anno tumori polmonari nei cittadini genovesi. Adesso si parla di levarla, a noi piacerebbe che al suo posto fosse progettata una centrale a energie rinnovabili insieme all’ottimizzazione dei consumi del porto, invece sui giornali di Genova si parla di fantascientifiche centrali alimentate a noccioline. È tutto dire se pensiamo il viaggio che devono fare le noccioline dalle Barbados fino a qua! Un altro problema legato al porto sono i fumi delle navi che raggiungono le abitazioni.
E ora parliamo di rumenta. Facendo salvo che il miglior sistema sarebbe quello di produrre meno rifiuti inutili, a Genova la differenziata arriva solo al 30%, quando una legge europea prevede il 50%. Il MoVimento 5 Stelle vuole che la raccolta sia fatta porta a porta, questo sistema porterebbe l’aumento di posti di lavoro e raddoppierebbe la differenziata, invece vogliono costruire un termovalorizzatore da qualche parte, ora a Scarpino, ora addirittura galleggiante, che brucerà spazzatura producendo diossine. In questo modo attireremo spazzatura da tutta Italia e vanificheremo la possibilità di fare la differenziata. Bruciamo le risorse invece di riutilizzarle, a partire da quelle economiche visto che costerà 200 milioni di Euro senza creare posti di lavoro stabili. E basta!


PUC e Comune trasparente (espandi | comprimi)
Buongiorno, mi chiamo Alessandro Ravera e mi occupo di storia dell’urbanistica. Ci troviamo in una delle piazze più antiche della città, ancora oggi luogo di incontro e di scambio, ancora oggi una delle piazze più belle di questa città. In questi giorni è stato presentato il nuovo PUC, ovvero il piano regolatore,

Aree Blu e la Gronda (espandi | comprimi)
Abbiamo aree blu ovunque, sembrano diventate più un sistema di finanziamento che un sistema per impedire o meglio per scoraggiare le macchine di venire in centro. In fondo erano nate con lo scopo di disincentivare l’uso della macchina, ma ormai sono arrivate anche nei quartieri residenziali, Albaro, a San Fruttuoso in questi giorni abbiamo visto cos’è successo.