Condividi

In un mondo in cui gli incendi boschivi e gli uragani sono sempre più frequenti, progettare case innovative potrebbe servire a mettere in sicurezza i disastri delle catastrofi meteorologiche.

Ed è per questo che Morgan Bierschenk, dopo aver girato il mondo, ha avviato la Geoship, una startup che progetta nuove abitazioni, con un design geodetico a forma di cupola, realizzate non con materiali convenzionali ma con bioceramica, un elemento in grado non solo di resistere alle catastrofi naturali ma anche di ridurre drasticamente i costi di costruzione.

La struttura delle case è resistente al fuoco fino a 1482 gradi Celsius. Inoltre, riflette oltre l’80% del calore del sole, contribuendo a mantenere fresco l’interno e resiste sia agli insetti che alla muffa. I costruttori garantiscono che la bioceramica in un’alluvione assorbe poca acqua. Durante un terremoto, a causa della forma dell’edificio e del modo in cui i pannelli sono uniti, la casa rimarrà in piedi.

La startup stima che le case dureranno 500 anni. Se le persone hanno bisogno di lasciare una determinata area, (ad esempio per l’innalzamento del livello del mare) l’abitazione può essere smantellata e ricostruita in breve tempo. In futuro, se sono necessarie riparazioni, lo stesso materiale può essere riutilizzato perché la bioceramica agisce come una colla e aderisce a se stessa. Tutto ciò, afferma l’azienda, può costare il 40% in meno rispetto alle costruzioni tradizionali. La geometria riduce la quantità di materiale necessario: una cupola potrebbe usare metà del materiale di una casa tradizionale a due piani con la stessa superficie quadrata. La ceramica utilizzata è costituita principalmente da minerali, provenienti da attività di flusso di rifiuti urbani come gli impianti di trattamento delle acque. I pannelli, fabbricati in fabbrica, possono essere consegnati in un container e assemblati in loco in pochi giorni, risparmiando sui costi di manodopera.

All’interno, le case sono piene di luce naturale. L’aria fresca proveniente dalle prese d’aria nella parte superiore e inferiore della cupola aiuta a raffreddare la casa in modo naturale. L’isolamento, realizzato con lo stesso materiale ceramico riempito di aria, aiuta la casa a essere “passiva” in modo che possa essere riscaldata e raffreddata senza energia esterna. I materiali non creano alcun inquinamento dell’aria interna. La struttura sferica delle case a forma di pallone da calcio è stata resa popolare dall’architetto del XX secolo Buckminster Fuller. Un inventore che ha immaginato il design come una soluzione alla crisi abitativa dopo la seconda guerra mondiale, ma non è mai stato preso in considerazione. Morgan Bierschenk ritiene che i nuovi materiali rendano questa architettura più fattibile oggi.

La società, che prevede di produrre sia case di campagna che intere comunità, ha attirato l’attenzione dell’azienda di scarpe Zappos con cui sta lavorando per costruire un piccolo villaggio a Las Vegas, vicino alla sede del rivenditore. Il piano è di offrire alloggi gratuiti per alcune delle molte persone che vivono senza casa in città.

Per contribuire a risparmiare sui costi, la società prevede di aiutare le comunità a costituire i trust fondiari della comunità. (documento legale che si utilizza per possedere beni immobili). “Riteniamo che, al fine di risolvere davvero la crisi delle abitazioni a prezzi accessibili, si debba trovare un modo per trascendere le abitazioni unifamiliari con la proprietà fondiaria ed eliminare la speculazione fondiaria”, afferma.

La startup sta costruendo una piattaforma su cui gruppi di persone collaborano alla progettazione di un villaggio di case. Prevede inoltre di creare un modello di proprietà cooperativa e i clienti possederanno tra il 30% e il 70% dell’azienda. “Questo fondamentalmente ristruttura il settore dell’edilizia abitativa e il capitalismo stesso”, affermano della compagnia. Ci vorranno almeno due anni, dice Bierschenk, prima che le case della Geoship siano in produzione. La società sta ora raccogliendo fondi per il suo primo impianto di produzione. Se tutto procede come previsto, sarebbe una vittoria per l’ambiente!