Condividi

“Sono Giacomo Giannarelli, candidato portavoce presidente del M5S per la Regione Toscana. Vivo da 36 anni a Carrara, sono un energy manager, cioè mi occupo di energie rinnovabili e di risparmio energetico e in passato sono stato un piccolo imprenditore artigiano per quasi 10 anni. Nel frattempo mi sono laureato in Scienze politiche e sono diventato un formatore certificato dal centro ricerche rifiuti zero di Capannori. La nostra regione deve essere amministrata meglio, con trasparenza, onestà e partecipazione. Stiamo scrivendo il programma dal basso, con la partecipazione di tutti i cittadini, comitati, associazioni ambientaliste e reti di imprese.
Vogliamo che la sanità rimanga pubblica. Il modello dell’intensità di cura è un modello fallimentare che ha creato il sovraffollamento nei pronti soccorso. In Toscana mancano i posti letto, mancano gli infermieri, e gli ospedali sono nel caos. Se vogliamo ricercare un responsabile a tutto questo lo ritroviamo in chi ha gestito la Regione e la sanità negli ultimi 15 anni.
Vogliamo che laToscana diventi un esempio virtuoso: una Regione a Rifiuti Zero! Vogliamo investire negli impianti che recuperano risorse dai rifiuti senza bruciarli e ci batteremo per una progressiva chiusura dei sette inceneritori previsti.
L’acqua deve tornare interamente pubblica! La Regione deve agire in diverse direzioni: sia sull’acqua potabile, quindi maggiore qualità dell’acqua potabile e maggiore tutela delle acque in senso lato, quindi anche migliore qualità dell’acqua di mare, la Regione deve investire di più negli impianti di depurazione.
Noi siamo contro il nuovo aeroporto di Peretola. Per noi, in Toscana c’è un unico aeroporto strategico ed è quello di Pisa. Vogliamo investire nel trasporto su rotaia e fare in modo che nella nuova carta dei servizi vengano messe al centro le esigenze della periferia, quindi che ci siano maggiori investimenti per i pendolari.
La Regione Toscana è sesta in Italia per afflusso di turisti stranieri (4 o più notti). Questo è inaccettabile. Noi ci batteremo perché la Regione diventi prima. Possiamo farlo, le risorse ci sono dobbiamo investirle in qualità, tutela del territorio, promozione e formazione.
Toscana, per la prima volta, scegli il futuro migliore.” Giacomo Giannarelli, candidato presidente M5S per la Regione Toscana