Condividi

Europa è fra i primi 10 giornali che hanno ricevuto più finanziamenti pubblici in Italia nel 2012 con un incasso di 1.183.113 di euro

“[…]Di Maio pensa a un futuro parlamentare intelligente, senza guru esterni? Chissà. Certo, e ha ragione Speranza, sarebbe davvero anomalo fare accordi con chi ci definisce piduisti e neofascisti. Avendo, per di più, come leader uno come Grillo e un pensatore robotico come Casaleggio! […] L’astrusità del nostro paese trova conferma nel fatto che un partito prevalentemente di “concorrenti allo sbaraglio” ha 144 parlamentari italiani, al lordo dei fuoriusciti, e 17 europei. Parlamentari eletti avendo preso, in molti casi, non più di duecento voti nelle primarie di rete e oggi vicepresidenti in parlamento. Ma nei Cinquestelle, al di là dell’onestà intellettuale dei singoli, credo che la situazione, in termini di esperienza politica e professionale in genere, sia prevalentemente drammatica.
In generale un po’ di “boulé” greca per gli eccessi di giovanilismo non sarebbe dannosa perché si sentono affermazioni insopportabili un po’ ovunque. […] Bisognerà capire se il tentativo di immagine professionale di Di Maio – alcune volte litanico – riuscirà a catturare i suoi in un dialogo costruttivo avulso dalle isterie di Grillo e dalle affermazioni oniriche ed “artificiali” di Casaleggio”.
Arnaldo Sciarelli, Europa