Condividi

immagine: Pierluigi Magnaschi, direttore di Italia Oggi. Italia Oggi è il secondo giornale che ha ricevuto più finanziamenti pubblici in Italia nel 2012 con un incasso di 3.904.773 euro

“Grillo: più a destra di Casa Pound, più a sinistra dei neo comunisti, più al centro di Renzi e B. insieme e moltiplicati per Angelino Alfano. Oltre a presentarsi, col cappello in mano, a casa degli zombie, nel gran cimitero della politica istituzionale italiana, Beppe Grillo ci arriva dopo l’incredibile pasticcio europeo, dove i suoi diciassette deputati si sono alleati con i peggiori soggetti politici (non che lui e Casaleggio, sotto il profilo ideologico, siano granché meglio) […] Tra un paio di giorni, quando qualche suo deputato caricato a molla si presenterà all’incontro con i renziani, l’M5S si renderà ancor più ridicolo del solito con la sua pretesa di sostituirsi, come sponda per le riforme, al leader del partito di plastica […] Se all’inizio Grillo faceva solo per ridere, e chiedeva un téte-à-téte “sulle riforme” tanto per riguadagnare una posizione di prima fila nei titoli di giornale, ora sta facendo un po’ sul serio (solo “un po‘” perché, in fondo, è pur sempre il Comico). […] Il M5S non è un partito (né un movimento) ma un caso clinico di personalità politica multipla e disturbatissima. O renziani, per dirla à la Malaparte, all’incontro di dopodomani offrite pure un caffè ai vostri ospiti, ma che sia corretto al Valium, o allo Xanax.” Ishmael, Italia Oggi