Condividi


Riporto il testo del video che mi è stato inviato dai Radicali:
“Le violenze sessuali commesse da membri del Clero nei confronti soprattutto di minorenni, sono legate una cultura sessuofobica che ha come diretta conseguenza che dalla sessuofobia si passi alla violenza sessuale. Il cardinale Ratzinger, insieme al cardinale Bertone, che oggi sono uno papa e l’altro “ministro degli Esteri” della Città del Vaticano”, decidono attraverso una lettera – “de delictis gravioribus” – di far sapere ai vescovi di tutto il mondo che il documento del ’62 è tuttora valido. Ma quel documento nessuno lo conosceva, era un documento segreto. E quindi è solo nel 2001 che si viene a conoscenza di un documento segreto che parlava proprio di come trattare i casi, che loro chiamano “crimine di sollecitazione” che suona meglio di pedofilia. Era giustificato dal fatto che c’erano sempre maggiori casi che venivano fuori soprattutto in America, ma non solo.” (segue)