Condividi

“Oggi sulla pagina facebook di Beppe Grillo compare una foto di una scimmietta correlata a un post sulla vivisezione. Pochi minuti dopo, su un “sito di informazione” viene pubblicato un post dove si contesta a Grillo di usare una foto che con la vivisezione non c’entra niente: “Qui casca il primo asino: la foto infatti non riguarda la sperimentazione animale né tantomeno la vivisezione, ma ritrae semplicemente un prelievo sanguigno dei veterinari”. Leggendo Wikipedia, alla voce Vivisezione è scritto: “operazione su un animale vivo per scopi sperimentali o terapeutici; più in generale, qualsiasi esperimento su animali vivi“. Capito? Vivisezione is esperimento! E andiamo avanti. La foto contestata è tratta dal set vincitore del China Interest Press Photo Contest del 2009. Non a caso il set si chiama “Animal for experiments“: animali per esperimenti. Le foto ritraggono le scimmiette nei vari momenti di sperimentazione, l’inoculazione del virus HIV e appunto il prelievo del sangue probabilmente per verificare lo stato dell’infezione indotta dai medici. Il trapianto di cornea e addirittura una scimmietta prossima alla morte osservata con noncuranza dal medico. Però secondo noi hanno ragione loro: ci sono asini che cascano. E pare che piovano addosso a certi redattori.” Segnalazione da La Fucina