Condividi

Ci sono date che scompaiono. Una di queste è il massacro di un milione di rwandesi avvenuto 15 anni fa. Il blog sta raccontando quei fatti attraverso alcuni sopravvissuti. Vedaste Kaisabe aveva allora 24 anni e per lui il tempo si è fermato. Di chi sono le responsabilità del genocidio? A questa domanda non è ancora stata data una risposta.
Per maggiori informazioni sul genocidio ruandese visitate il sito dell’associazione BeneRwanda.

Condividi
Articolo precedenteL’erba di Paese
Prossimo articoloCosi è se vi pare