Condividi

Il grafene, il “materiale prodigioso” composto da atomi di carbonio, è il materiale artificiale più forte del mondo. Ora, gli scienziati lo hanno utilizzato per creare un nuovo tipo di calcestruzzo molto più forte, resistente all’acqua ed ecologico rispetto a quello cui siamo abituati.

Per realizzare il calcestruzzo, un team dell’Università britannica di Exeter ha ideato una tecnica per sospendere i fiocchi di grafene nell’acqua, mescolando poi quell’acqua con ingredienti tradizionali come cemento e aggregato. Secondo quanto riferito, il processo è economico e compatibile con i moderni requisiti di produzione su larga scala.

Quando testato, è stato scoperto che il calcestruzzo arricchito con grafene ha un aumento del 146% della resistenza a compressione rispetto al calcestruzzo normale; un aumento del 79,5% della resistenza alla flessione e una diminuzione della permeabilità all’acqua di quasi il 400%. Il materiale testato soddisfa gli standard europei per la costruzione.

La maggiore resistenza nel tempo e resistenza all’acqua dovrebbero consentire alle strutture di durare molto più a lungo. Inoltre per la sua realizzazione dovrebbe essere versato meno calcestruzzo. La produzione del cemento utilizzato nel calcestruzzo è una delle principali fonti di emissioni di anidride carbonica.  Gli scienziati affermano che questo fattore dovrebbe tradursi in una riduzione di 446 kg / tonnellata di CO2 emessa.

“Trovare modi più ecologici di costruire è un passo avanti fondamentale nella riduzione delle emissioni di carbonio in tutto il mondo e quindi aiutare a proteggere il nostro ambiente il più possibile”, afferma Dimitar Dimov, professore che ha guidato la ricerca. “È il primo passo, ma un passo cruciale nella giusta direzione per rendere l’industria delle costruzioni più sostenibile per il futuro.”