Condividi
Grillo168 – La colonna infame
(6:30)


“Siamo a Genova, la più grande città del mondo, è stata la più grande repubblica a cavallo del 500/600, facevano cose straordinarie, interessanti, come questa colonna, detta la Colonna Infame. Pensate che chi era infame, chi tradiva la Repubblica, veniva ricordato con queste colonne per l’eternità e facevano una fine pazzesca.
Qui parliamo di un infame che cospirò contro la Repubblica e si chiamava Giulio Cesare Vacchero, qui siamo a porta di Vacca, da Vacchero, erano tutti suoi questi palazzi intorno, e la Colonna Infame è fantastica perché sentite cosa c’è scritto, ve lo dico in latino: “Giulio Cesare Vacchero perditissimi hominis infamis memoria qui cum Republicam conspirassent obtruncato capite, publicatis bonis expulsis filiis, dirutaque domo, debitas penas luit” l’hanno preso, l’hanno torturato, perché cospirato, l’hanno, gli hanno tolto le case, i figli, i beni, l’hanno torturato e poi gli hanno mozzato il capo, era un infame straordinario.
Pensate se oggi mettessimo delle colonne così con tutti gli infami, per tutti gli infami, per ricordarceli, chi è un infame? Un infame è un ladro, un cospiratore, un laido, una persona viscida, esattamente tutte le qualità che ha un politico oggi, pensate quante di queste cose bisognerebbe fare in giro, quante di queste torri bisognerebbe fare per tutti questi infami, invece non facciamo più le colonne infami, facciamo le targhe infami, facciamo a Via a Bettino Craxi, facciamo queste cose perché oggi l’infamia è quasi una referenza!
Altrimenti come avrebbe fatto a andare al governo la gente che c’è oggi? Come avrebbe fatto Geronzi a essere Presidente di Capitalia, oppure Scaroni amministratore delegato dell’Eni, sono referenze, pensate, oggi la Lewinsky se viveva qui faceva la Presidente della camera! Oggi l’infamia… anzi, pensate a mettere una bella colonna con tutti gli infamoni che ci sono in Italia, metterla davanti a Montecitorio, un bel colonnone così di infami e potremmo anche metterceli in ordine alfabetico, perché no?! Per esempio in ordine alfabetico potremmo metterci: A, come Abrignani indagato a Milano per dissipazione post – fallimentare; B come Berlusconi, 6 prescrizioni; C come Ciarrapico 5 condanne definitive; D come Dell’Utri 2 anni e 3 mesi per false fatture e frodi fiscali; F come Firrarello condannato in primo grado a due anni e 6 mesi per tangenti; G come Grillo, non io, Luigi Grillo rinviato a giudizio per aggiotaggio con la Banca Popolare; L come Landolfi indagato in campagna per corruzione e truffa; M come Messina indagato per favoreggiamento, bancarotta fraudolenta; N come Nania, condannato in via definitiva a 7 mesi per lesioni; P come Pecorella imputato per favoreggiamento nelle stragi di Piazza Fontana e Piazza della Loggia; R come Russo indagato per violazione della legge elettorale; S come Scapagnini indagato per abuso d’ufficio; T come Tomassini; V come Vizzini condannato in primo grado a 10 mesi e salvato dalla prescrizione in appello per finanziamento illecito … potremmo andare così, però non ci sono tutti, allora faccio un appello oggi perché non ci sono tutte le lettere dell’alfabeto, mancano queste lettere, vorrei dirvelo perché mancano la lettera C, per esempio nella lettera C ci sono decine di infami con la lettera C, decine, ce ne siamo dimenticati, c’è Carra condannato in via definitiva a anno e 4 mesi per false dichiarazioni, Cuffaro condannato a 5 anni… ne abbiamo tanti, Cantoni.
Per esempio anche con la lettera B, c’è stato Bossi condannato per finanziamento illecito, D come, D’Alema prescritto per finanziamento illecito non si trovano ancora gli infami con delle lettere che vi vado a dire, se avete voi delle informazioni mandatemele.
Se non ci sono politici infami con le lettere E, H, I, O, Q, U, Z o chi è nato con questa iniziale è un politico onesto e ne dubito, oppure è uno che non si è ancora fatto scoprire!
Mancano gli infami con le lettere E, H, I, O, Q, U, Z, questo è un paese che ci starebbe benissimo una colonna davanti a Montecitorio con gli infami di successo, potremmo… se avessimo una colonna con gli infami di successo arriverebbero i delinquenti da tutto il mondo! Arriverebbe con la Prestigiacomo che li porta in giro, avremmo un tour dei delinquenti mondiali a vedere i nostri grandi infamoni della nostra politica!
La famiglia Vacchero nel 1628 cosa ha fatto? Gli hanno portato via tutto, allora per tutelare un po’ il nome della famiglia per i posteri, ha fatto questa fontana davanti alla colonna infame, una fontana per coprire il colonnone infame della famiglia, questa enorme fontana che vedete che sgorga l’acqua, sgorgava l’acqua quando l’acqua era pubblica, ma dato che già l’hanno privatizzata, l’acqua o metteranno qua una moneta come i parcheggi e scenderà l’acqua, perché l’acqua è stata privatizzata e specialmente a Genova ci sono due società che si chiamano Enia e Iride, faranno una grande società per azioni, l’acqua non va data in mano a una società per azioni quotata in borsa, assolutamente no!
Perché una società quotata in borsa risponde ai propri azionisti non a chi beve l’acqua e a chi deve pagarla, quindi non si deve dare in mano, Chiamparino hai mandato via della gente che voleva venire lì a filmare il tuo Consiglio Comunale per questa grossa fusione delle due società, li hai mandati via!
State molto attenti, l’acqua non si tocca, l’acqua dove è stata privatizzata deve tornare a essere pubblica e dove è pubblica deve rimanere pubblica e soprattutto non essere una Spa quotata in borsa, ci vediamo poi!”