Condividi


“La questione è “QUANTE” tasse si pagano, non chi fa cosa di mestiere.
I dipendenti diranno che noi autonomi possiamo fare del nero, noi autonomi diremo sempre che voi dipendenti non dovete anticipare le tasse e rischiare insoluti ogni due per tre. E’ tutto assurdo. Smettiamola di ammazzarci tra noi piccoli artigiani e dipendenti. Siamo tutti il fondo della catena. Il mio commercialista mi demonizza ogni volta che mi vede, come se io fossi la causa del malessere di questo paese disgraziato. E mi fa presente che “E’ la legge. Bisogna rispettarla. Inutile lamentarsi“. Fa presto lui a parlare. Che vergogna di società.” Simone I.