Condividi

La trovata di pagare i debiti dello Stato verso le imprese creditrici con i Bot e i Btp è a suo modo geniale. Lo Stato ha debiti verso i fornitori per circa 70 miliardi di euro. Lo Stato è con le pezze al culo e non riesce più a piazzare sui mercati internazionali titoli per coprire le spese correnti. Allora, perché non unire l’utile al dilettevole e pagare i debiti con titoli pubblici? L’idea creativa è di Passera. I crediti delle aziende diventeranno titoli Stato. Chi li riceverà li venderà immediatamente sotto il valore nominale per incassare qualche euro e pagare a sua volta i fornitori. Le vendite faranno crescere gli interessi e lo spread. A quando una parte (o tutta) degli stipendi dei dipendenti statali pagata in titoli pubblici? Un mese? Due mesi? Si accettano scommesse.