Condividi


Il sistema della vivisezione ha molte facce e molte angolature da cui guardarlo e affrontarlo. A noi interessa osservarlo dalla parte che riteniamo più importante, dalla parte degli animali, vittime di questa industria della ricerca. Con queste parole cominciavamo a presentare il nostro progetto contro l’allevamento Green Hill nell’aprile 2010. E con queste stesse parole presentiamo oggi un corteo che vuole puntare i riflettori su un’altra fabbrica di animali destinati alla tortura nei laboratori, la Harlan Laboratories e la sua sede di Correzzana (MB). La Harlan, con sede principale a Minneapolis (Usa), è una delle più importanti multinazionali implicate nella vivisezione.
Sabato 20 ottobre saremo a Correzzana per dare voce a quegli animali che voce non hanno, per far sentire le urla che dalle spesse mura dei laboratori non possono essere udite. Saremo in migliaia per far sentire anche la nostra voce, quella di una crescente parte di persone che a guardare in silenzio non ci stanno e che pretendono un cambiamento, adesso! Partecipa al corteo nazionale contro Harlan e la vivisezione. Dai voce agli animali!” Coordinamento “Fermare Green Hill e Freccia 45
Per informazioni e approfondimenti:
Sito: www.fermaregreenhill.net
Mail: [email protected]
Fb: www.facebook.com

Condividi
Articolo precedenteLa rivoluzione delle facce
Prossimo articoloCiuf ciuf