Condividi

Renzie neppure una settimana fa diceva: “Se nel Pd c’è chi ruba va a casa a calci nel sedere“. Oggi il sindaco di Venezia Orsoni, nonostante sia indagato per finanziamento illecito, ha concordato con i pm dell’inchiesta Mose un patteggiamento a quattro mesi e ha dichiarato che tornerà a occupare la carica di sindaco con pieni poteri come se nulla fosse accaduto. Il sedere nella poltrona, senza calci. L’unico nel pd a essere stato preso a calci nel sedere è stato Corradino Mineo condannato dal pd per il reato d’opinione contro la riforma della Costituzione che Renzie ha concordato con Berlusconi e non con gli elettori pd e cacciato dalla Commissione Affari Costituzionali.
Tolleranza zero contro chi mente sistematicamente: via i bugiardi a calci nel sedere!