Condividi


Non bastano le leggi porcellum. Ora anche i consolati cercano di ostacolare la presentazione delle liste del MoVimento 5 Stelle. Oggi a Matteo Salani è stato impedito di autenticare la propria firma in consolato (essenziale per poter accettare la candidatura): il Consolato Generale d’Italia di Lugano da parte del Viceconsole dott.ssa Rossi che ha detto di non aver ricevuto indicazioni da parte del Ministero per farlo. E’ stato costretto a venire in Italia per farlo al comune di origine.

Ps: Matteo Salani non è potuto venire in italia stamani per via della neve, ma fortunatamente dopo la pubblicazione di questo post il consolato lo ha chiamato e ha potuto firmare. La forza della rete.