Condividi


Sito Archeologico di Mes Aynak, Afghanistan

“Qui in Afghanistan, dove vivo e lavoro, stanno per commettere un crimine contro la cultura che sarà persino peggiore della distruzione dei famosi Buddha di Bamiyan fatta dai talebani nel marzo del 2001.
I “nuovi talebani” sono la Banca mondiale, i governanti afghani super-corrotti e infine i nuovi capitalisti cinesi. Sotto il sito archeologico di Mes Aynak (e’ un posto magico, un sito buddhista della vecchia via della seta, con templi, palazzi, biblioteche, tutto ancora da scavare) c’è un filone di rame. Se il mondo non fa qualcosa, a dicembre, con i soldi finanziati dalla Banca mondiale, i cinesi faranno saltare tutto per aria con la dinamite. Bisogna cercare di fermarli. E’ la Pompei afghana. Assistere a un tale scempio è una vera vergogna.” Marco

In seguito a questo commento è stata lanciata una petizione su Avaaz per porre il problema qui riferito all’attenzione di Irina Bokova, Direttore generale dell’UNESCO. Firma e diffondi!