Condividi

Maxirendite per 221 ex consiglieri regionali lombardi ottenuti grazie a versamenti irrisori: in qualche caso un contributo di 27mila euro ne ha fruttati 492mila 395. Il record: 6mila 300 euro al mese percepiti dal 2005“. La denuncia del Movimento 5 Stelle, ripresa dalla stampa, ha sollevato un polverone in Lombardia. Ben 221 ex consiglieri di tutti i partiti transitati in regione, in cambio di contributi spesso irrisori versati si sono garantiti vitalizi d’oro. Persone che fino alla scorsa legislatura hanno potuto maturare la pensione anche solo dopo due anni e mezzo di carica, per prenderla raggiunti i sessant’anni di età. Una pensione alla quale si aggiunge il vitalizio mensile che costa alle casse regionali ogni mese 620.412,36 euro. Entro il 10 ottobre scorso l’amministrazione regionale avrebbe dovuto decurtare i vitalizi rendendoli almeno proporzionali ai contributi versati, ma al tavolo di lavoro si parla solo di una riduzione del 10%. Il M5S Lombardia, come da mandato elettorale, chiede la piena trasparenza dell’amministrazione e l’eliminazione di tutti gli indecenti privilegi che i partiti si sono assegnati.” M5S Lombardia