Condividi

“Sabato scorso, i vigili di Carate Brianza hanno emesso una multa di 169 euro nei confronti del M5S di Carate per occupazione abusiva di suolo pubblico perché un cavalletto con due manifesti, esposto fuori dal gazebo, occupava 0,63 metri quadrati di suolo pubblico in più rispetto ai 9 mq (la misura del gazebo) autorizzati dal Comune. Questa multa – che pagheremo puntualmente – sembra davvero un atto intimidatorio nei confronti del MoVimento. Da che mondo è mondo, tutti i gazebo espongono cartelli in prossimità del loro perimetro, senza intralcio alcuno al passaggio e nessuno si è mai sognato di emettere sanzioni per l’occupazione di 63 cm quadrati… siamo al ridicolo. Questo eccesso di zelo da parte dei vigili ci lascia molto perplessi. Sarà solo un caso che questa multa arriva proprio nel momento in cui abbiamo sollevato il caso delle strisce di parcheggio a pagamento fuori norma? Probabilmente qualcuno è molto infastidito dal nostro impegno sul territorio ma se pensa di intimidirci si sbaglia di grosso. A differenza dei partiti che gravano sulla collettività con l’illecito finanziamento pubblico e che quando violano le regole trovano sempre il modo di non pagare, come nel caso delle affissioni abusive durante le campagne elettorali, per gli attivisti di un Movimento che si autofinanzia 169 euro sono una cifra enorme. A questo punto, ci piacerebbe sapere quante altre multe hanno emesso i vigili di Carate in passato per la stessa casistica e per le affissioni abusive dei partiti. D’ora in avanti, cellulari alla mano, segnaleremo al Comando dei Vigili tutte le infrazioni che verranno commesse nell’occupazione del suolo pubblico dai vari partiti e pretenderemo lo stesso trattamento che hanno riservato a noi. Ci sarà da divertirsi.” M5S Lombardia