Condividi


“I cigni quando intuiscono di dover morire, riescono ad emettere un canto con note forti e splendenti, riescono a cantare come mai prima, proprio perché consapevoli che la loro vita terrena é giunta al termine e, tutto questo, lo fanno cercando di farsi notare per l’ultima volta. Troppe similitudini trovo con la nostra classe politica attuale che, sapendo di dover lasciare una vita privilegiata, cerca in tutti i modi di farsi notare, ma in questo caso non per la paura di morire, ma per la paura di perdere tutto (magari anche restituire). La differenza sostanziale é che il cigno canta e urla con orgoglio, mentre il politico parla e urla per paura di dover lasciare i privilegi. Troppo spesso si dice gli animali ci insegnano qualcosa, ed è proprio in questi momenti che i nostri politici dovrebbero prendere esempio da loro. Signori politici fate il vostro ultimo canto e toglietevi dai coglioni.” Sabrino Di Renzo, Gradara