Condividi


Dopo aver delocalizzato le industrie, distrutto le conquiste sociali di generazioni, impoverito i cittadini e importato per anni merci di tutti i tipi dalla Cina e dall’India a prezzi mai visti prima, cosa ci resterà? La Cina sta comprando gli stessi Stati attraverso i titoli di Stato di Italia, Grecia e Portogallo. Ci aspetta un destino da euroschiavi.
“Quando si cominciò a parlare di globalizzazione c’era chi sosteneva che l’apertura dei mercati avrebbe portato i diritti civili conquistati dai popoli anche in quei Paesi dove tali diritti ancora non si erano visti. Osmosi. Il risultato lo stiamo vedendo. I Paesi che li avevano li stanno perdendo. Mi piacerebbe che qualche analista economico provasse a fare una proiezione sul futuro dell’Europa. Un’Europa senza produzione, di sole attività commerciali, un minimo di ricerca e poca agricoltura. Di quale tasso di disoccupazione stiamo parlando? Quale il reddito medio? Quale il tasso di sopravvivenza delle conquiste sociali di questo Paese?”. riccardo corridori