Condividi


Un deposito colossale di gas in una zona sismica è un’idea geniale. “C’è un progetto a cui hanno detto “NO” i cittadini dell’Area Nord, i loro Sindaci, la Provincia di Modena, la Regione Emilia Romagna e tutte le forze politiche con la sola esclusione della corrente del PDL vicina al senatore Carlo Giovanardi. Nei giorni precedenti le elezioni con un escamotage ipotizzato e temuto, l’Autorithy per il Mercato e la Concorrenza e quella per l’Energia hanno dichiarato il progetto di Rivara di “elevato interesse per il sistema italiano”, mettendo così in scacco i cittadini e ipotecando pesantemente la possibilità che le ragioni della sicurezza prevalessero su quelle dell’interesse economico. Il Comune di Finale Emilia e i proprietari del fondo Lumachina si sono accordati per rendere inedificabile il fondo e contrastare l’impianto di stoccaggio, ma Carlo Giovanardi ha pronunciato la sua sentenza: “O si parla di cose serie oppure si raccontano barzellette, come in questo caso, perchè è risaputo che un terreno agricolo può diventare edificabile“. La commissione Provinciale ha 60 gg di tempo per presentare le obiezioni, ad oggi non è ancora stata nominata, mentre il count down è partito il 31 agosto…” Le Liste Civiche a Cinque Stelle di Bomporto, Mirandola e San Prospero mi hanno invitato sul posto. Sto già arrivando… Lettera completa da Rivara

Condividi
Articolo precedente
Prossimo articoloSanta Mafia