Condividi

di Gwynne Shotwell – Due mesi fa è successo qualcosa di pazzesco. SpaceX ha fatto un deciso passo in avanti nel portare turisti nello spazio.

SpaceX o meglio Space exploration technology corporation è una società fondata dal papà di PayPal e di Tesla, Elon Musk. É una delle poche società private ad aver stretto accordi con la Nasa per la fornitura di navette spaziali in grado di raggiungere e rifornire la Stazione Spaziale Internazionale. La missione di Musk è quella di portare i turisti nello spazio a prezzi contenuti.

Quanti passeggeri possono permettersi di volare nello spazio?

All’inizio avrà circa un centinaio di passeggeri. Tutti pensano che i razzi siano davvero costosi, e in larga misura lo sono, ed è stato difficile immaginare come sviluppare un modello sostenibile, ma ci sono riusciti. E potrebbero fare di più. Potrebbero competere con i biglietti aerei. Cosa vuol dire tutto questo? SpaceX ha dei moduli riutilizzabili a differenza dei normali razzi per lo spazio. Infatti come concetto è più vicino ad un aereo che vola molto in alto e molto molto più veloce. Questo cambia tutto. Se posso fare un viaggio del genere in mezz’ora o un’ora e posso fare decine di questi viaggi al giorno, allora posso immaginare qualcosa di completamente diverso.

Oggi un aereo a lungo raggio può effettuare solo uno di questi voli al giorno. Quindi, anche se il razzo è leggermente più costoso e il carburante è un po’ più costoso, si può fare 10 volte il lavoro che stanno facendo oggi in un giorno, e cosi rientrare dei costi. Quindi oltre ai viaggi turistici nello spazio, SpaceX potrebbe rivoluzionare anche un altro settore. Quello dei viaggi tradizionali. L’impatto che potrebbe avere a livello di connettività sarebbe incredibile e piuttosto radicale. Saremmo costretti a ripensare a molti delle nostre abitudini.

Immaginate di poter andare dall’altra parte del mondo in 30 minuti. Sarebbe pazzesco. Un giorno potreste vivere a Roma e lavorare a Tokyo. E tutto questo verrà implementato in un prossimo futuro molto vicino. Quando? Di sicuro entro un decennio secondo il CEO di SpaceX, Gwynne Shotwell. Così, entro 10 anni, un biglietto in economy potrebbe costare un paio di migliaia di dollari a persona per volare da New York a Shanghai in 30 minuti.

E nel frattempo, l’altro uso del SpaceX è in fase di sviluppo per andare un po’ più lontano di Shanghai. Presto si potrà fare turismo nello spazio e un giorno persino andare su Marte.

Ad oggi per andare su Marte servono 6 mesi, ma dipende tutto da quanto è grande il razzo. Nella loro prima versione sarà un razzo che impiegherà 6 o 8 mesi. Ma in futuro ce ne metteremo molti di meno.

SpaceX potrà quindi portare il primo essere umano su Marte entro un decennio e forse lo farà prima della Nasa.

SpaceX ad oggi è un’azienda di un visionario che sta lavorando su una delle cose più importanti che ci sono: trovare un altro posto per gli esseri umani. In fondo da quando siamo qui sulla Terra non abbiamo fatto altro che espanderci ed esplorare.

Questa è una grande visione. Vediamo cosa Succederà.