Condividi

Il golpe inglese, un libro scritto da un bravissimo archivista, Mario Josè Cereghino e da un giornalista, il sottoscritto, Giovanni Fasanella. Sottotitolo molto significativo del libro: da Matteotti a Moro: le prove della guerra segreta per il controllo del petrolio e dell’Italia.

Intervista a Giovanni Fasanella e Mario J. Cereghino, autori de “il golpe inglese”:

Documenti Top Secret (espandi | comprimi)
Blog: Perché il titolo: “Il golpe inglese”?
G. Fasanella: s’intitola “Il golpe inglese” perché ricostruisce il colpo di stato forse più lungo della storia: il tentativo britannico -durato almeno 50 anni, dall’assassinio di Matteotti al caso Moro- di condizionare il corso della politica interna ed estera dell’Italia, che Londra ha sempre considerato un proprio “protettorato”.

Enrico Mattei e l’ intelligence (espandi | comprimi)
M.J. Cereghino: Il mio nome è Mario J. Cereghino e mi occupo di archivi britannici e statunitensi.
Blog: Perché l’Inghilterra considera Mattei nemico?
M.J. Cereghino: L’Eni di Enrico Mattei procura parecchi grattacapi agli inglesi. I giudizi non potrebbero essere più espliciti. “Mattei punta in alto. A nostro parere, è un uomo potente nonché pericoloso”, scrive il Foreign Office nel 1957.