Condividi


“Muore Stevenson, pugile cubano, olimpionico per ben 3 volte, campione indiscusso degli anni ’70. La notizia sarebbe solo cronaca,se non fosse per le scelte di quest’UOMO. Rifiutò, pensate bene all’epoca, un ingaggio di 5 milioni di dollari per combattere contro ALI’ ed altre stelle del pugilato, passando al professionismo. Ma questo avrebbe contrastato i principi della rivoluzione cubana,della sua terra, del suo popolo, contro i suoi ideali! Improponibile qualsiasi paragone con i protagonisti delle cronache nostrane e dell’attualità internazionale. Ci sono UOMINI in ogni parte del globo che combattono per i loro ideali di Giustizia Sociale e per i Diritti Inalienabili di ESSERI UMANI LIBERI. DINANZI A LORO IO MI INCHINO,MI FANNO VIBRARE L’ANIMA, MI LUCIDANO GLI OCCHI, MI DANNO LA FORZA DI CONTINUARE A COMBATTERE PER I MIEI IDEALI”…. Daniele ., Roma