Condividi


“Sul sito di Unipol è possibile scaricare il verbale dell’assemblea ordinaria della società “Unipol Gruppo finanziario S.p.a” in data 30 aprile 2013 a San Lazzaro di Savena (Bo). Io l’ho scaricato e l’ho letto. Vi segnalo alcune cose:
-A pag 141 (allegato N.1) si apprende che i “piccoli azionisti” di Unipol sono più di 110.000 persone. Quindi l’operazione di Aumento di capitale avvenuta a luglio 2012 ha coinvolto tantissime famiglie.
-A pag 120 (allegato N.2) si può leggere che gli amministratori dell’azienda sono assicurati gratuitamente dalla azienda stessa. Nel caso vengano chiamati a rispondere civilmente per risarcimento danni e per coprire le loro spese giudiziarie possono usufruire di un massimale di 30 milioni di euro complessivi.
-A pag 140 (allegato N.3) si possono vedere le significative cifre investite da Unipol per le campagne pubblicitarie sui Media italiani.
-A pag 170 (allegato N.4) si viene a conoscenza che i “crediti in sofferenza” di Unipol Banca sono pari a 1.343.190.000 euro.
-In uno degli interventi dei soci riportati nel verbale viene detto che questo Aumento di Capitale potrebbe essere stato fatto in contrasto con la seconda direttiva europea in materie societarie che all’art. 8 prescrive che non si possano fare, a tutela degli azionisti, ADC con prezzi in offerta inferiori al prezzo nominale o di quotazione.
Di tutto ciò sui media nazionali avete letto molto poco, forse non sono pignoli come noi… che guardiamo tutti gli scontrini.” Max Bugani e Marco Piazza, M5S Bologna