Condividi

“Non si contano più i casi di malasanità e corruzione che rendono la salute del cittadino un business miliardario. Non si contano più i commissariamenti, le richieste di rinvio a giudizio e di arresto nei confronti di dirigenti i cui nomi vengono alla ribalta perché legati a scandali in appalti pubblici. Ma cosa accade quando qualcuno ha il coraggio di denunciare? È il caso di Grazia Mennella, medico in servizio da oltre 13 anni presso l’Azienda Ospedaliera “A. Manzoni” di Lecco. Grazia ha avuto il coraggio di denunciare a chi di dovere la non applicazione di ben 2 decreti legge: uno relativo alla protezione sanitaria delle persone contro i pericoli delle radiazioni e l’altro riguardante l’organizzazione dell’orario di lavoro. Grazia ha esposto i suoi dubbi ai superiori e non vedendosi ascoltata si è rivolta alle autorità. In cambio è stata licenziata una settimana prima delle elezioni europee, alle quali era candidata per il MoVimento 5 Stelle. Grazia non è sola. Il M5S è al suo fianco, e lo sarà fino a quando la sua battaglia non verrà vinta. I consiglieri M5S in Regione Lombardia stanno organizzando il “Sani-Tour“: una serie di visite ispettive in ASL e Ospedali lombardi per portare alla luce del sole problemi e storture che ricadono su tutta la collettività. E per assicurare ai cittadini che nelle Istituzioni una parte sana c’è, e lotta al loro fianco.” Claudio Cominardi (M5S Camera), Vito Crimi (M5S Senato), Silvana Carcano e Giampietro Maccabiani (M5S Lombardia)