Condividi
Il M5S in Kazakistan
(02:45)

“Il Governo ha sbagliato a “sua insaputa” con il rapimento e l’espulsione della kazaka Alma Shalabayeva e la figlioletta Alua di 6 anni. Avevamo chiesto al Parlamento di istituire una delegazione parlamentare che si recasse in Kazakhstan a parlare con le autorità kazake e a fare visita alla signora e alla bimba per verificare il loro stato di salute. A maggior ragione dopo che il 18 luglio 2013 persino l’Alto commissariato dell’ONU per i diritti umani ha condannato l’espulsione definendola “extraordinary rendition“. Oggi, a seguito dell’arresto del marito Mukthar Ablyazov, questa delegazione avrebbe ancora più importanza. Avevamo chiesto di procedere urgentemente alla costituzione delle delegazioni parlamentari presso le assemblee internazionali e che la delegazione parlamentare presso l’OSCE (ancora non costituita per i soliti litigi tra PD e PDL) potesse lavorare in quella sede affinché il Kazakhstan rispetti i diritti umani e accetti di restituire all’Italia Alma Shalabayeva e Alua.
Il MoVimento 5 Stelle è in Kazakhstan con degli obiettivi precisi. Incontreremo Alma Shalabayeva per parlare con lei direttamente dell’accaduto. Siamo in contatto con l’Ambasciatore italiano in Kazakhstan, Dott. Pieri e con il console dott. Ferrara che avremo il piacere di incontrare. Inoltre avremo anche l’occasione di incontrare esponenti della società civile kazaka tramite Open Dialog Foundation. Stay tuned.” Commissione Esteri M5S Camera

Primo video dal Kazakistan

Guarda i video dell’incontro del M5S con la Shalabayeva in Kazakistan