Condividi

“L’uscita dal gruppo EFDD dell’eurodeputata lettone Iveta Grigule ha fatto mancare uno dei requisiti necessari, le sette nazionalità diverse a norma di regolamento, per l’esistenza stessa del gruppo. Per questo motivo l’EFDD è stato dichiarato, in modo automatico, tecnicamente sciolto. Quanto accaduto, con contorni politicamente molto gravi e che meriterebbero un serio approfondimento, dimostra ancora una volta che la democrazia non è più di casa al Parlamento europeo. L’unica strada percorribile, mai come in questa occasione, è la restituzione ai cittadini della sovranità che è stata loro sottratta. Tutte le delegazioni dell’EFDD sono fortemente intenzionate a ripristinare l’integrità dell’intero gruppo, lavorando senza sosta e in totale collaborazione tra loro ad una soluzione positiva della vicenda.” I portavoce M5S al Parlamento Europeo