Condividi

“In questi giorni è scoppiato uno scandalo. Presso l’Assemblea regionale siciliana i collaboratori dei deputati hanno contratti di colf e badanti. Scandalo?? Noi questa vergogna l’abbiamo denunciata mesi e mesi fa, ma a nessuno è sembrato fregare nulla. Il M5S per rispetto delle leggi e delle persone che lavorano con noi ha ovviamente deciso di fare contratti in linea con le normative vigenti. La stampa racconta la notizia confondendo il lettore, come a far trapelare che siamo tutti complici di questo affaire, ma così non è. Raccontano anche che il M5S abbia chiesto indietro i soldi a cui aveva rinunciato in precedenza o ancora che il M5S abbia assunto altri 20 collaboratori in estremis. TUTTO FALSO. Il M5S continua ancora a restituire il 70% dello stipendio per finanziare il fondo del microcredito per le piccole imprese ed il nostro staff lavora per tutto il gruppo parlamentare, non abbiamo collaboratori personali, portaborse, autisti o badanti al seguito. Quello che abbiamo detto in campagna elettorale rimane un impegno inderogabile, non facciamo nessun passo indietro. Per distruggere la nostra credibilità sarebbero pronti a vendersi le madri, diffidate, sono giornalai!” Giancarlo Cancelleri, M5S Sicilia